Tu sei qui

LEZIONE APERTA: I SASSI DI FORTE MONTE ERCOLE

Una lezione a tre voci è stata quella di venerdì 15 marzo, I sassi di Forte Monte Ercole, quarto incontro del ciclo Lezione aperte. Il piacere della conoscenza.
La prima voce, il prof. Alberto Vidon, ha inquadrato storicamente il forte di Monte Ercole mentre le altre due, i proff. Pierangelo Cragnolini ed Enrico Medeossi, presentando i risultati di una recente esperienza didattica, hanno illustrato lo stato di conservazione del forte e fornito elementi su cui riflettere per un progetto di recupero del sito.
Il prof. Alberto Vidon ha aperto la lezione ricostruendo brevemente il contesto prebellico in cui la fortificazione, mai utilizzata, è stata realizzata.
Il prof. Pierangelo Cragnolini, che ha curato la parte del rilievo topografico, ha presentato dettagliatamente gli strumenti e le procedure che si seguono nell’effettuare i rilievi per poter trasferire sulla carta con la maggiore precisione possibile lo stato degli edifici e del territorio.
Il prof. Enrico Medeossi, che ha seguito gli studenti nel rilievo architettonico, ha proposto un confronto tra due diverse soluzioni di recupero di fortificazioni della prima guerra mondiale attuate nel forte del Monte Bernadia, presso Tarcento, e nel forte di Fortezza, in provincia di Bolzano. Gli interventi attuati in questi casi nascono da istanze contrastanti: nel primo esempio si è realizzato un recupero di mantenimento dell’esistente, nel secondo la scelta è stata quella di inserire nell’edificio preesistente elementi di novità armonizzati ma decisamente moderni; ciò ha permesso di rendere la struttura pienamente fruibile per le attuali esigenze culturali e turistiche.
La lezione è stata dunque anche una dimostrazione di come l’attività didattica possa contribuire alla conoscenza del territorio e confrontarsi con la comunità sui temi che la riguardano.

Sito realizzato e distribuito da Porte Aperte sul Web, Comunità di pratica per l'accessibilità dei siti scolastici, nell'ambito del Progetto "Un CMS per la scuola" - USR Lombardia.
Il modello di sito è rilasciato sotto licenza Attribuzione-Non commerciale-Condividi allo stesso modo 3.0 Unported di Creative Commons.